Caldaia murale: Modelli e come funziona

Nonostante esistano un gran numero di fonti alternative di calore, le apparecchiature a gas sono ancora molto utilizzate. Le caldaie a gas sono in grado di fornire all’ambiente il calore necessario. Allo stesso tempo, possono essere installati sia in un appartamento che in una casa privata. In questa guida vedremo come funziona una caldaia murale e le tipologie dei modelli esistenti in commercio.

Caldaia murale
Caldaia murale

Le caldaie murali a gas sono un dispositivo universale per il riscaldamento utilizzate come vettore di calore nei sistemi di riscaldamento autonomi di un appartamento o di una casa privata. Poiché per il funzionamento delle caldaie murali viene utilizzando il gas, il suo collegamento deve garantire la massima sicurezza per i residenti della casa.

Pertanto, l’installazione e tutti i lavori per il suo collegamento alla rete di riscaldamento devono essere eseguiti nel rigoroso rispetto delle norme di sicurezza e dei regolamenti edilizi.

Installazione della caldaia murale

Prima di installare una caldaia murale, è necessario disporre della documentazione necessaria che consente di farlo. In particolare, si sta realizzando un progetto di fornitura di gas per il nostro appartamento o per la nostra casa. Questi documenti vengono rilasciati dall’organizzazione di fornitura del gas.

L’installazione è molto più semplice quando c’è un progetto su cui sono indicate tutte le posizioni di installazione. Su di esso, viene segnata la parete dove si può installare la caldaia. Se la caldaia è già installata, potrebbe essere difficile collegare l’apparecchiatura alle tubazioni.

Anche per questo motivo, è bene far eseguire tutti questi lavori prima dell’installazione della caldaia soltanto a personale qualificato. Se hai mai appeso armadi, mensole e oggetti simili, non sarà difficile per installare una caldaia murale. Il muro deve essere piano e solido.

Nella maggior parte dei casi, le caldaie in appartamento sono montate su una piastra di montaggio. Dovrebbe essere fissata al muro all’altezza desiderata. A seconda della finitura della parete, potrebbe essere necessario fissare su di essa del materiale non combustibile.

La caldaia deve essere appesa a una distanza di almeno venti centimetri da altre apparecchiature.

Collegamento delle caldaie murali al gasdotto

Dopo aver installato la caldaia, è necessario collegare il gasdotto. Questa fase del lavoro dovrebbe essere eseguita soltanto da persone autorizzate e competenti. La connessione al gasdotto prevede l’installazione di un filtro e una valvola che, se necessario, può interrompere l’alimentazione del gas.

Successivamente, viene collegato uno speciale tubo del gas. In nessun caso, non deve essere mai installato un tubo di gomma.

Scelta della caldaia murale

Prima di tutto, quando si sceglie una caldaia murale per il riscaldamento individuale, è necessario determinarne la potenza. Per le stanze piccole in un appartamento, la potenza viene selezionata in base ai seguenti indicatori; due kilowatt per nove metri quadrati di superficie, in base all’altezza media del soffitto.

Dopo aver preso in considerazione queste informazioni, è necessario decidere la ricezione di acqua calda. Per questo, esistono diversi tipi di caldaie; quelle a riscaldamento dell’acqua a doppio circuito o solo per il riscaldamento degli ambienti. Queste caldaie sono di due tipi; a circuito singolo o a doppio circuito.

Quelle a circuito singolo sono destinate esclusivamente al riscaldamento degli ambienti. A doppio circuito, possono riscaldare la stanza e fornire acqua calda.

Caldaie murali a tiraggio naturale

Con “tiraggio naturale“, si intendono i prodotti della combustione che vengono eliminati naturalmente. Adatto per l’installazione in locali dotati di uno speciale sistema di scarico.

Tali caldaie funzionano secondo il principio di bruciare ossigeno dalla stanza, quindi, durante l’installazione è necessario ricordare che la stanza deve essere dotata di una buona ventilazione.

Caldaie murali a tiro forzato

In queste caldaie, la camera di combustione è isolata e l’ossigeno entra attraverso uno speciale doppio foro nel tubo. Il gas di scarico viene rimosso da un lato e l’aria entra dall’altro. Tale caldaia è la più ottimale, poiché può essere installata in qualsiasi stanza.

In base al tipo di installazione, le caldaie per il riscaldamento individuale sono suddivise in parete e pavimento. Le caldaie a pavimento sono progettate per il riscaldamento degli ambienti, indipendentemente dalle loro dimensioni.

Richiedono una stanza separata per l’installazione di una caldaia a gas. Le caldaie murali vengono utilizzate per il riscaldamento di piccoli ambienti. Oltre alla funzionalità, hanno un bel design e un’ampia scelta di colori.

Esempi di caldaie murali:

[content-egg module=AmazonNoApi template=list]

Altri articoli che ti potrebbero essere utili: